Ma… fino a che età posso prestare servizio guidando l’ambulanza?

Non c’è solo l’età minima da tenere d’occhio, ma anche, ovviamente, l’età massima: in altre parole, cosa dice la legge in merito al numero di anni oltre i quali non si può guidare l’ambulanza, ammesso che ci sia un limite?

Come abbiamo visto qui, in Italia ci sono delle regole per guidare un’ambulanza: infatti, la guida dell’ambulanza richiede il possesso di determinati requisiti, come ad esempio il possesso della patente di guida di categoria B e il completamento di un corso di formazione specifico, oltre a un minimo di 3 anni di patente per poter guidare l’ambulanza in emergenza; è inoltre possibile condurre il mezzo di soccorso anche senza aver completato i 3 anni di patente, a condizione che il conducente abbia compiuto almeno 21 anni di età, e abbia a fianco, in funzione di istruttore, una persona di età non superiore ai 65 anni di età, munita di patente valida per la stessa categoria, conseguita da almeno 10 anni oppure valida per la categoria superiore; inoltre il conducente con meno di 3 anni di patente deve aver completato il corso di formazione per la guida di veicoli di soccorso, che include la formazione sulle tecniche di guida in emergenza, sulla gestione dell’equipe e del paziente a bordo dell’ambulanza (ovvero in generale dei passeggeri) e sulla gestione delle situazioni di emergenza.

La questione, in questo caso, è complicata dal fatto che esistono gli ordinamenti regionali, e a livello sanitario ogni Regione detiene potere decisionale sui protocolli da attuare e sui requisiti di formazione richiesti a un Autista soccorritore per essere abilitato alla guida di un mezzo di soccorso e allo svolgimento della regolare attività di Autista presso un’Associazione.

La scorsa volta abbiamo parlato dell’età minima consentita per guidare l’ambulanza.

Ma, e l’età massima? In altre parole, fino a che età si può condurre l’ambulanza e prestare servizio attivo come Autista di un veicolo di soccorso? Facciamo un passo indietro e partiamo dal Codice della strada.

Stando a una prima lettura del Codice della strada, non ci sono particolari requisiti per guidare un’ambulanza: dice che sono necessari il possesso della patente di tipo B e aver compiuto i 21 anni di età. Per qualificarsi, essere assunti o presentarsi a un concorso per Autista di ambulanza, a seconda dell’Ente, dell’Associazione o della struttura in questione possono poi esserci ulteriori requisiti specifici, come aver frequentato un corso di guida in sicura o avere l’abilitazione di soccorritore attraverso il conseguimento di un corso di primo soccorso. Indipendentemente dall’iter formativo, dai punteggi richiesti e dagli attestati da presentare, per poter svolgere questa attività così complessa e delicata sono necessari anche un gran senso di responsabilità, di partecipazione e il possesso delle proprie facoltà fisiche e mentali per gestire situazioni spesso crude, difficili e di comprovato carico di stress.

 

 

Quindi, in sintesi, i neopatentati possono guidare l’ambulanza, assumendo che i neopatentati sono tutti gli automobilisti che hanno conseguito le patenti di guida A1, A, B1 e B da meno di 3 anni?

Come abbiamo visto per esteso nella puntata dedicata, la risposta è che occorrono 3 anni di patente per guidare l’ambulanza ma, con accanto una persona con i requisiti di cui sopra, si può condurre l’autoambulanza anche con un solo anno di patente, purché non in emergenza. Per capire senza errori cosa siamo autorizzati o meno a guidare, in ogni caso, ricorda che digitando la targa dell’autoveicolo in questione è possibile controllare se un neopatentato è autorizzato alla guida dello stesso. I limiti di velocità sono i seguenti: per i primi 3 anni dal conseguimento non è consentito il superamento di 1100 km/h per le autostrade e di 90 km/h pe re strade extraurbane principali. Dal 10 novembre 2021, inoltre, il limite di potenza specifica, riferita alla tara, superiore a 55 kW/t, fermo restando il limite, nel caso di veicoli di categoria M1, di potenza massima pari a 70 kw che deve essere rispettato nel primo anno di guida – dal conseguimento della patente – non si applica se a fianco del conducente si trova, in funzione di istruttore, persona di età non superiore ai 65 anni di età, munita di patente valida per la stessa categoria, conseguita da almeno 10 anni, oppure valida per la categoria superiore.

Ora che chiaro a partire da quale età puoi guidare l’ambulanza, vediamo insieme fino a quando.

L’esistenza di un limite di età come sappiamo potrebbe essere legato a un discorso di “prestanza” e reattività fisica del conducente: ovvero, quando si guida bisogna essere in buone condizioni psicofisiche, con buon livello di attenzione, scarsa tendenza alla rabbia o alla paura, capaci di controllare le reazioni istintive, in possesso di vista ottimale, precisi nel notare i movimenti degli altri e nel coordinare i propri gesti motori e il loro effetto sul veicolo. Chiaramente tutte queste competenze per forza di cose possono affievolirsi con il crescere dell’età. Quando poi siamo Autisti soccorritori, siamo spesso sottoposti anche a fatiche fisiche che non sono adattissime a un corpo gravato del fisiologico peso degli anni.

 

 

Ciononostante, purché si sia in possesso di regolare patente di categoria B rinnovata (e quindi in corso di validità), per il Codice della strada non esiste una regola che stabilisca il limite di età, esistono solo le regole da seguire per idoneità e regolare rinnovo.

Nello specifico, la patente B è valida per 10 anni fino a 50 anni di età (ogni 10 anni occorre fare il rinnovo), 5 anni per chi ha un’età compresa tra 50 e 70 anni, e 3 anni per chi ha superato i 70 anni. La durata della validità delle patenti di guida e dei certificati di abilitazione professionale di cui all’art. 116 è ovviamente subordinata alla permanenza dei requisiti fisici e psichici di idoneità alla guida. Per quanto riguarda il rinnovo di validità dei certificati di abilitazione professionale di tipo KA e KB, l’accertamento dei requisiti fisici e psichici per è effettuato ogni 5 anni e in occasione del rinnovo di validità della patente di guida (per KA e KB si intendono i Certificati di Abilitazione Professionale, o CAP, obbligatori rispettivamente per la guida professionale di motoveicoli e autovetture. Per il rilascio del KA è necessaria la titolarità della patente di categoria A, per il rilascio del KB è necessaria la titolarità della patente di categoria B).

 

 

Validità, durata e conferma di validità (rinnovo) della patente

Le patenti di categoria A e B, come detto sopra, sono valide 10 anni fino al compimento del 50° anno di età. Se vengono rilasciate o confermate a persone oltre i 50 anni di età, la loro validità scende a 5 anni. Tutte le altri patenti, comprese quelle speciali, sono valide 5 anni, a meno che siano rilasciate o confermate a chi ha superato i 70 anni, caso in cui sono valide per 3 anni, con eccezione per conducenti di autobus o autocarri/autotreni di massa complessiva superiore a 3,5 tonnellate (pat. D) che hanno superato i 60 o 65 anni.

Direttive specifiche relative al mondo del soccorso

Facendo una rapida ricerca informazioni circa l’ambito sanitario si legge:

“Tutto il personale impiegato per i trasporti deve essere maggiorenne. Il limite massimo di età per autisti e autisti soccorritori è di 67 anni per i trasporti in regime di emergenza urgenza e di 75 anni per le altre tipologie di trasporto. La qualifica di Autista Soccorritore può essere mantenuta fino al 65° anno di età. Il Presidente, con provvedimento scritto motivato, sentito il parere del Direttore Sanitario, può consentire che il termine di cui sopra venga prorogato di anno in anno fino al compimento del 70° anno”.

Di seguito alleghiamo in qualità di esempio alcune normative relative alle specifiche Regioni.

 

 

Marche, Allegato A Regione Marche (articolo 2), requisiti minimi per l’autorizzazione all’esercizio dell’attività di trasporto sanitario:

L’ente che coordina il trasporto definisce l’effettiva dotazione di equipaggio, in base alle necessità cliniche prospettate e sulla base di protocolli prestabiliti. Il personale sanitario addetto ai servizi di emergenza-urgenza, i soccorritori (volontari o dipendenti) e gli autisti soccorritori devono avere completato la formazione prevista dalle disposizioni regionali vigenti. Per il personale non dipendente del SSR il completamento della formazione deve essere attestato dal direttore sanitario dell’ente di appartenenza e la valutazione delle competenze va verificata attraverso apposito esame. L’elenco del suddetto personale è conservato dalle centrali operative del 118. Gli autisti e i restanti operatori, oltre ai requisiti previsti dalla normativa vigente per le proprie mansioni, devono essere competenti nel sostegno di base alle funzioni vitali (BLS) e nelle tecniche di base di primo soccorso. Resta fermo che negli equipaggi delle ambulanze di soccorso e soccorso avanzato, almeno un componente dell’equipaggio deve essere autorizzato a defibrillare e competente nelle tecniche di soccorso al traumatizzato. Tutto il personale impiegato per i trasporti deve essere maggiorenne. Il limite massimo di età per autisti e autisti soccorritori è di 67 anni per i trasporti in regime di emergenza urgenza e di 75 anni per le altre tipologie di trasporto. Tutto il personale deve possedere certificazione di idoneità fisica alla mansione. Per il personale non dipendente del SSR, il direttore sanitario dell’ente attesta il possesso dell’idoneità fisica. Il possesso dei requisiti deve essere autocertificato ogni anno ai servizi dell’ASUR competenti per territorio dal direttore sanitario dell’ente che svolge il servizio.

 

 

Lombardia, dgr 7/12753.2003:

Il personale di cui al precedente punto 1 (i componenti gli equipaggi, ivi compreso l’autista, precedentemente indicati in attività sugli automezzi di trasporto sanitario secondario devono aver frequentato e superato con esito positivo il percorso formativo di cui all’allegato 2 “Iter formativo per il personale addetto al trasporto sanitario extra ospedaliero”, che è parte integrante del presente provvedimento) per poter esercitare l’attività di trasporto sanitario sui mezzi di trasporto sanitario precedentemente descritti deve aver compiuto la maggiore età e non aver superato il compimento del 65° anno di età. Il proseguimento dell’attività dal 65° anno al 70° anno di età è comunque ammesso previa attestazione di idoneità psicofisica verificata ogni anno, sotto la propria personale responsabilità ad ogni conseguente effetto di legge dal Legale Rappresentante.

Emilia-Romagna:

Trasporto sanitario di base, art. 6. La qualifica di Autista Soccorritore può essere mantenuta fino al 65° anno di età. Il Presidente, con provvedimento scritto motivato, sentito il parere del Direttore Sanitario, può consentire che il termine di cui sopra venga prorogato di anno in anno fino al compimento del 70° anno. In generale fa riferimento il BOLLETTINO UFFICIALE REGIONE Emilia-Romagna con gli specifici Supplementi.

 

 

Toscana, delibera n. 1218 del 22-11-2021, Allegato 1 (Regolamento di attuazione dell’articolo 6 della legge regionale 30 dicembre 2019, n. 83, Disciplina delle autorizzazioni e della vigilanza sulle attività di trasporto sanitario):

Fino a 70 anni per l’emergenza. Al compimento dei 70 anni di età l’abilitazione alla guida per i mezzi di soccorso adibiti al trasporto sanitario in emergenza decade; rimane comunque valida l’abilitazione alla guida per i mezzi di soccorso in urgenza, trasporto sanitario di base, come si legge qui per l’abilitazione a frequentare il corso: Mod_1B Protocollo formativo degli Autisti per la guida di automezzi in emergenza. Trasporto sanitario di primo soccorso, trasporto sanitario di soccorso avanzato, autoveicoli di soccorso. Obiettivo del corso: I corsi si pongono l’obiettivo di aumentare la consapevolezza dell’autista dei mezzi di soccorso, del proprio ruolo all’interno di un equipaggio di soccorso e delle conseguenze inerenti alle tecniche di guida e le normative vigenti. Organizzazione: I corsi di formazione sono organizzati dalle associazioni di volontariato inserite nell’elenco regionale di cui all’art. 76 quinquies della l.r. 40/2005. Requisiti ammissione corso:

  • aver frequentato e superato il corso per autista di mezzi adibiti alla guida in urgenza:

“trasporto sanitario di base”;

  • avere un’età inferiore di 70 anni.

Patenti di CRI

Un discorso a parte merita la Croce Rossa Italiana, che con una ordinanza presidenziale interna stabilisce i limiti di età per guidare le ambulanze fino a 80 anni, con la modifica all’articolo 54 del Testo Unico delle norme per la circolazione dei veicoli della Croce Rossa Italiana. Nota bene, tale Testo Unico è una cosa a sé rispetto al Codice della Strada e alle patenti civili, perché come sai la CRI dispone di patenti e Motorizzazione interne.

 

 

Così, revoche, sospensioni, rinnovi e provvedimenti relativi alle patenti degli Autisti di Croce Rossa vengono adottati con atti interni dei rispettivi organi di controllo e di esecuzione e non vanno considerati all’infuori delle CRI.

Quindi, chi può guidare un’ambulanza e fino a che età?

Chiunque, in possesso della patente B e dei requisiti citati sopra, può guidare un’ambulanza, e senza limiti di età per i veicoli con targa civile la cui guida è consentita dalla patente B, fatta eccezione per i mezzi targati Croce Rossa, per i quali esiste una patente ministeriale con limite di età a 80 anni.

Dubbi? Fino a che età si può guidare l’ambulanza nella tua Regione? Scrivicelo nei COMMENTI! Alla prossima!

  1. TERESA ACAMPORA
    TERESA ACAMPORA says: Salve, in Campania un autista soccorritore fino a che eta può portare un ambulanza di 118, quindi di emergenza-urgenza.
    1. Formula Guida Sicura
      Formula Guida Sicura says: Buonasera Teresa, grazie per averci scritto e per aver letto l'articolo. In Italia, per quanto riguarda le età in cui si possono guidare i relativi veicoli, esse sono regolamentate dal Codice della strada. In ogni caso, per il settore sanitario fanno fede i regolamenti interni delle regioni, e in alcuni casi delle associazioni, come nel caso di Croce Rossa Italiana che ha una motorizzazione e delle regole proprie. Ci risulta che in regione Campania un Autista di 118 che guida l'ambulanza possa svolgere questa attività sino al pensionamento, cioè 67 anni di età, ma è consigliabile riferirsi sempre ai vari comunicati interni regionali e agli ordinamenti relativi ai requisiti per la guida di un mezzo di soccorso, che sia in emergenza o meno. Contattaci via email se desideri approfondire maggiormente l'argomento, siamo a tua disposizione! Continua a seguirci, a presto!
  2. Giorgio Sereni says: Buongiorno, ho 75 anni compiuti e faccio il volontario sulle ambulanze in Toscana da 35. Fino a quale età posso guidare l'ambulanza? Grazie per la risposta.
    1. Formula Guida Sicura
      Formula Guida Sicura says: Grazie Giorgio per il commento e per aver letto questo approfondimento, e complimenti per la tua attività di volontariato, ti fa davvero onore. Per quanto riguarda la tua domanda, per la Regione Toscana ti lasciamo quanto definito dall'Allegato 1 della Delibera 1218 del 2021 (Disciplina delle autorizzazioni e della vigilanza sulle attività di trasporto sanitario), dove si legge: "Al compimento dei 70 anni di età l’abilitazione alla guida per i mezzi di soccorso adibiti al trasporto sanitario in emergenza decade; rimane comunque valida l’abilitazione alla guida per i mezzi di soccorso in urgenza: trasporto sanitario di base." Speriamo di averti risposto! Per qualsiasi informazione aggiuntiva puoi scriverci a: info@formulaguidasicura.it Alla prossima!
  3. Francesco says: TOSCANA: La legge Regionale 83/ 2019 che stabilisce il limite max di 70 anni per guida Ambulanza in emergenza, è estesa anche al personale della Croce Rossa Italiana ? Anche loro fino a 70 anni ? Grazie.
    1. Formula Guida Sicura
      Formula Guida Sicura says: Grazie gentile Francesco per aver letto e per averci scritto, per quanto riguarda la Croce Rossa Italiana vi sono età differenti a seconda della tipologia di patente di CRI, come si può vedere in questo schema pubblicato dalla Croce Rossa Italiana Comitato di Pisa: www.cripisa.it/155-motorizzazione/457-et%C3%A0-massima-per-la-guida-dei-veicoli-c-r-i.html Continua a seguirci, e per qualsiasi dubbio o necessità siamo sempre a tua disposizione. Alla prossima!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati con *